Giovedì 05 Aprile 2018 ore 15.00 sala civica di Vago

STORIA E TERRITORIO Schermata del 2018-03-24 16-14-57video-play-button
San Briccio, i 100 anni
dopo il forte .Un paese
costretto ad inventarsi
di nuovo il proprio futuro.
Renzo Zerbato e Giuseppe Corrà

Renzo Zerbato e Giuseppe Corrà illustreranno questo loro nuovo progetto di ricerca che ha il sostegno dell’Università Popolare di Lavagno in quanto va ad aggiungersi al lavoro d’indagine che essi hanno già ben avviato sul territorio di Lavagno e che è confluito nei libri già dedicati alle frazioni di Vago, San Pietro e San Briccio.
Con la realizzazione del forte e l’abbattimento della vecchia prebenda parrocchiale, la comunità di San Briccio rimase senza opere parrocchiali e senza la propria chiesa mentre si poneva la necessità di recuperare tutto ciò che si poteva della chiesetta arrampicata sul colle in quanto avrebbe potuto servire per quella nuova.
In paese cambiava, però, anche l’organizzazione della vita per la presenza di una guarnigione di soldati al forte, per le loro necessità che andavano ad aggiungersi alle servitù che la fortezza imponeva sui terreni attorno. Tutto questo in un periodo di storia che è interessato da due guerre mondiali.
In fine, la progettazione e la realizzazione delle nuove opere, in aggiunta alle esigenze diverse rispetto al passato, portarono talvolta anche a situazioni conflittuali in mezzo alle quali si trovarono pure i parroci di San Briccio chiamati ad occuparsi pure di realtà non strettamente inerenti al loro ufficio, come, ad esempio,dell’asilo infantile.
Tutte queste realtà sommariamente accennate formano il vasto campo di indagine del progetto che va dall’inizio del ‘900 alla sua fine.
700_6803medium_E3Xch01d

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>