UNIVERSITÀ POPOLARE DI LAVAGNO Giovedì 1° dicembre

CULTURA
Personaggi illustri della storia e della cultura veronese 
Prof. Giancarlo Volpato

logoFOTO GIANCARLO VOLPATO

 

 

 

Il Prof. Giancarlo Volpato, docente di Bibliografia e Biblioteconomia presso l’Università di Verona e per anni direttore della Biblioteca Centralizzata dell’ateneo, nell’incontro di giovedì 1° Dicembre presenta alcuni personaggi che hanno dato lustro alla cultura veronese.

Giovanni_Zenatello_circa_1910

Antonio-Zweifel-1INVERNIZZIfoto

Giovanni Zenatello                Antonio Zweifel                     Angelo Invernizzi

UNIVERSITÀ POPOLARE DI LAVAGNO Giovedì 17 Novembre ore 15.00 sala civica di Vago

Schermata del 2022-11-14 10-00-37

logoVIAGGI
Immagini dall’Argentina
prof. Giuliano Bergamini

Un viaggio attraverso l’Argentina.
I turisti che la vistano sono attirati soprattutto dalle sue meraviglie naturali che spaziano dai deserti del nord alla cordigliera delle Ande meridionali, dalle cascate di Iguazù agli splendidi ghiacciai e desolati paesaggi della Patagonia, fino alla terra del Fuoco coi suoi pinguini…
La capitale Buenos Aires, città d’arte e cultura, è il cuore dell’Argentina ed è ammiratada molti visitatori per la sua raffinatezza di stampo europeo.

articolo-argentina-10-cose-da-fare-assolutamente-bandiera-1

250px-Argentina_Projection

Giovedì 27 Ottobre ore 15.00 sala civica di Vago

SALUTE E FARMACIAMatteo Vanzan
Uso consapevole dei farmaci
dott. Matteo Vanzan

In Italia dal 2000 ad oggi il consumo dei farmaci è aumentato del 60%. Il 20% degli italiani assume farmaci senza passare dal medico, percentuale che passa al 40% nella fascia di età compresa tra i 25 e i 34 anni. Oltre agli effetti benefici ogni farmaco può però comportare effetti indesiderati…

Il dott. Vanzan ci aiuterà a comprendere meglio l’argomento e ci illustrerà le varie soluzioni.

Pillole-varie-colorate

1666433727240

 

 

 

Giovedì 20 Ottobre ore 15.00 sala civica di Vago

CULTURA
Dante: ma che lingua parlano oggi in Italia?
prof. Giuseppe Corrà

Il padre Dante, se tornasse a vivere nel bel Paese “là dove ‘l sì suona”, risponderebbe “okey” per manifestare il proprio assenso affermativo ad una nostra eventuale domanda?
 Perché? Per necessità? Perché fa classe? Per pigrizia? Per stare alla pari?
 Gli anglicismi nella lingua italiana di oggi: un guadagno oppure una perdita?
GiuseppeDante_Alighieri_11hIEAVycPI5NYWuj8vTvsPQ

 

ANTEPRIMA A.A. 2020/2021 (giovedì 22 ottobre)

STORIASchermata del 2020-07-07 16-38-06
LA GUERRA SULLA PORTA DI CASA
dott. Maurizio Zanoli

Dal 1991 al 1999 sono scoppiate le guerre jugoslave che hanno interessato la Slovenia, la Croazia, la Bosnia Erzegovina e il Kosovo.
Sono state le prime guerre che l’Europa ha visto dopo la fine della Seconda guerra Mondiale.
Quali le cause che le hanno provocate, che cosa hanno prodotto, quale è stato il ruolo della Comunità Europea, della Nato e delle Nazioni Unite?
L’Europa ha rivisto l’orrore dei campi di concentramento, della pulizia etnica e dell’odio razziale.
Al termine dei conflitti si sono venuti a determinare nuovi Stati indipendenti con nuovi confini che hanno sostituito la ex Jugoslavia di Tito.
Le guerre jugoslave sono il tema della lezione di storia contemporanea che inaugurerà l’anno accademico 2020/2021 dell’ UNIVERSITÀ’  POPOLARE DI LAVAGNO.
L’incontro sarà tenuto dal dott. Maurizio Zanoli – funzionario della Cassa Rurale di Vestenanova- che intratterrà gli iscritti su un dramma umanitario che si è sviluppato in Paesi molto vicini all’Italia , ma del quale ,forse in troppi, siamo stati spettatori disinteressati non comprendendo la drammaticità’ di quegli eventi che si svolgevano a poche centinaia di chilometri dal nostro confine.
Augurando a tutti una buona estate, dopo una pessima primavera, vi aspettiamo numerosi ad ottobre.
Buone vacanze .

Giovedì 27 Febbraio 2020 – ore 15.00 – sala civica di Vago

EDUCAZIONE ALLA SALUTESchermata del 2020-02-23 12-55-37
I ‘corona virus’ questi sconosciuti
dott. Anna Benini

Il 31 dicembre 2019 la Cina ha segnalato all’Organizzazione Mondiale della Sanità una serie di casi di polmonite ad eziologia ignota, poi identificata come un nuovo corona-virus, nella città di Wuhan, nella​ provincia cinese di Hubei. Dai dati provvisori che sono al momento disponibili la mortalità’ dell’infezione sembra essere intorno al 3% (in altre parole: il 97% degli infettati sopravvive) e coinvolge per lo più’ anziani e soggetti con patologie pregresse bronco-polmonari e cardiache (enfisema, scompenso cardiaco, etc). Una infezione certamente pericolosa ma non ha certo la mortalità dell’Ebola che è del 50%!
Non ci sono cure e/o vaccini quindi facciamo le cose giuste (lavarsi le mani, tossire e starnutire sui gomiti, non fumare, etc), informiamoci nelle sedi competenti e fidiamoci di scienziati e personale sanitario che stanno facendo un ottimo lavoro.Schermata del 2020-02-23 12-47-55

Schermata del 2020-02-23 12-45-45